lunedì 12 ottobre 2015

Letture cézanniane - Cézanne secondo Fry, Venturi, Schapiro

P.Cézanne, Autoritratto con basco, 1898-1900. Boston, Museum of Fine Arts


Il post che state leggendo, molto breve, rimanda a una cosa piuttosto lunga per i canoni di un blog: se infatti cliccate QUI potrete leggere la mia tesi di laurea triennale, caricata qualche giorno fa su quel sito spettacolare che è Academia.edu.
È una tesi in storia della critica d’arte, discussa nel dicembre 2014 alla Sapienza con Claudia Cieri Via: l’idea è quella di vedere come metodologie diverse affrontano uno stesso artista, in un percorso (meno lineare di quel che potrebbe sembrare) che parte dal formalismo di Roger Fry e giunge alla Storia dell’arte “allargata” di Meyer Schapiro. La tesi tratta temi metodologici che su questo blog ho già discusso altre volte (su tutti la metodica del dubbio) che spero possiate trovare interessanti.

Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento